Amori sbagliati

Perché mi lego sempre all’uomo sbagliato? Perché non riesco a lasciarlo? Perché mi attrae sempre lo stesso tipo di uomo?

È frequente ascoltare storie di amori “ripetutamente” sbagliati; persone che scelgono un partner, se ne innamorano pensando di aver incontrato finalmente la persona giusta e invece si ritrovano coinvolti in una relazione uguale alla precedente con un partner dalle caratteristiche simili a quello precedente. Quando ci rendiamo conto di “esserci caduti” di nuovo restiamo basiti e non ne comprendiamo il motivo, sprofondando molto spesso in un vortice di sfiducia e paura che molto spesso ci paralizza.

La risposta di questa ripetizione va cercata nel funzionamento della nostra mente e tra i cosiddetti schemi uguali che si ripetono.

Ognuno di noi si comporta secondo una serie di abitudini radicate, sempre uguali, che si sono sviluppate nel corso della nostra infanzia e adolescenza. Le esperienze vissute si combinano con i nostri tratti genetici e forgiano la nostra personalità influenzando così anche il nostro approccio relazionale.

Tali schemi diventano per noi consueti e automatici e ci guidano nelle scelte, anche in quella del partner, senza che noi ne siamo consapevoli. Gli schemi comportamentali instaurati si basano su bisogni e aspettative e si attivano ogni volta che si verifica nella nostra vita una situazione analoga al tempo in cui lo schema si è sviluppato e radicato.

Se prendiamo consapevolezza dei nostri schemi avremo chiaro il perché delle nostre scelte e saremo in quello stato di consapevolezza tale da poter effettuare una scelta orientata al nostro benessere emozionale e relazionale e non più mossa da un bisogno che pur di essere soddisfatto ci spinge a ripetere “ripetutamente” l’esperienza sbagliata.

“L’ amore immaturo dice: Ti amo perché ho bisogno di te. L’ amore maturo dice: Ho bisogno di te perché ti amo.”

                                                             E. Fromm

 

 

 

Dott.ssa Valentina Romeo